Termini e Condizioni Generali - Stichting Webshop Keurmerk

I presenti Termini e Condizioni Generali saranno usati da tutti i membri della Stichting Webshop Keurmerk (di seguito Webshop Keurmerk) ad eccezione dei servizi finanziari come riferito nell'Atto di Supervisione Finanziaria [Wet Financieel Toezicht] e fin quando questi servizi siano supervisionati dall'Autorità Olandese per i Mercati Finanziari [Autoriteit Financiële Markten].

Potete anche scaricare i nostri termini e condizioni generali nei formati pdf o word

INDICE

Articolo 1 - Definizioni

Nei presenti Temini e Condizioni, i seguenti termini avranno il seguente significato:

  1. Contratto aggiuntivo: un contratto per mezzo del quale il Consumatore acquisisce prodotti, contenuto digitale e/o servizi attraverso un contratto a distanza e questi beni, contenuto digitale e/o servizi saranno consegnati dal l'Imprenditore o da terzi sulla base di un contratto tra detti terzi e l'Imprenditore;
  2. Periodo di ripensamento: periodo in cui il Consumatore può esercitare il diritto di recesso;
  3. Consumatore: la persona fisica che non agisce nell'esercizio della sua professione o attività e che stipula un contratto a distanza con l'Imprenditore;
  4. Giorno: giorno di calendario;
  5. Contenuto digitale: dati prodotti e consegnati in forma digitale;
  6. Contratto a esecuzione continuata: contratto a distanza relativo a una serie di prodotti e/o servizi per cui la l'offerta e/o obbligo di acquisto è prolungato nel tempo;
  7. Supporto dati a lungo termine: qualunque mezzo che permette all'Imprenditore o al Consumatore di archiviare informazioni dirette a lui personalmente, in modo da rendere possibili future consultazioni e riproduzioni inalterate delle informazioni conservate;
  8. Diritto di recesso: la possibilità del Consumatore di recedere dal contratto a distanza entro il periodo di recesso;
  9. Imprenditore: la persona fisica o giuridica affiliata alla Stichting Webshop Keurmerk che fornisce prodotti e/o servizi a distanza al Consumatore;
  10. Contratto a distanza: contratto per il quale, fino alla conclusione dello stesso, si fa uso esclusivo di una o più tecnologie di comunicazione a distanza nell'ambito del sistema organizzato dall'Imprenditore per la vendita a distanza di prodotti e/o servizi;
  11. Modulo di recesso: il modulo europeo per il recesso incluso nell'Allegato I di questi Termini e Condizioni Generali; 
  12. Tecnica per la comunicazione a distanza: mezzo che può essere usato per concludere un accordo, senza che l'Imprenditore e il Consumatore siano contemporaneamente nello stesso luogo.

Articolo 2 - Identità dell'Imprenditore

Helisports International B.V.
H.J.E. Wenckebachweg 83, 1096AL, Amsterdam, the Netherlands
Telefono: +31 20 6 939 939 (da lun a ven 9.00 - 18.00, sab 09:30 - 17:30)
E-mail: info@helisports.nl
Camera di Commercio n.: 34160519
P.I.: NL815101661B01

Articolo 3 - Applicabilità

  1. I presenti Termini e Condizioni Generali si applicano a qualsiasi offerta da parte dell'Imprenditore e a qualsiasi contratto a distanza concluso tra l'Imprenditore e il Consumatore.
  2. Prima della conclusione di un contratto a distanza, l'Imprenditore renderà disponibile il testo dei presenti Termini e Condizioni Generali al Consumatore. Se ciò non sarà ragionevolmente possibile, l'Imprenditore, prima della conclusione del contratto a distanza, comunicherà che i Termini e Condizioni Generali possono essere visionati presso l'Imprenditore e che, su richiesta del Consumatore, gli saranno inviati gratuitamente il prima possibile.
  3. Se il contratto a distanza viene concluso elettronicamente, il testo dei presenti Termini e Condizioni, contrariamente a quanto riportato nella sezione precedente e prima della conclusione del contratto a distanza, potrà essere fornito al Consumatore per via elettronica, in forma tale che il Consumatore possa archiviarlo facilmente in un supporto dati a lungo-termine. Se ciò non sarà ragionevolmente possibile, sarà specificato dove i Termini e Condizioni Generali potranno essere visionati elettronicamente prima della conclusione del contratto a distanza e che, su richiesta del Consumatore, saranno inviati allo stesso gratuitamente elettronicamente o in altro modo.
  4. Qualora in aggiunta ai presenti Termini e Condizioni Generali si applichino specifiche condizioni di servizi o prodotti, verranno applicati di conseguenza i paragrafi 2 e 3 e, nel caso di Termini e Condizioni Generali contradditori, il Consumatore potrà sempre appellarsi alle disposizioni applicabili a lui più vantaggiose.

Articolo 4 - L'Offerta

  1. Qualora un'offerta fosse di durata limitata o si applicassero condizioni particolari, sarà specificato esplicitamente nell'offerta stessa.
  2. L'offerta contiene una descrizione completa e accurata dei prodotti e/o servizi offerti. La descrizione è opportunamente dettagliata per consentire al Consumatore di valutare adeguatamente i prodotti e/o servizi. Qualora l'Imprenditore facesse uso di immagini, saranno immagini fedeli dei prodotti e/o servizi forniti. Errori e sbagli evidenti nell'offerta non saranno vincolanti per l'Imprenditore.
  3. Tutte le offerte contengono informazioni tali da chiarire al Consumatore quali diritti e doveri sono legati all'accettazione dell'offerta.

Articolo 5 - Il Contratto

  1. Salvo le disposizioni descritte nel paragrafo 4, il contratto si perfeziona quando il Consumatore ha accettato l'offerta e rispettato i termini e le condizioni imposti.
  2. Qualora il Consumatore accettasse l'offerta elettronicamente, l'Imprenditore confermerà sollecitamente di aver ricevuto l'offerta elettronicamente. Finché la ricevuta di suddetta accettazione non sia stata confermata, il Consumatore potrà considerare nullo il contratto.
  3. Qualora il contratto fosse concluso elettronicamente, l'Imprenditore prenderà appropriate misure organizzative e tecniche per il trasferimento elettronico dei dati e assicurerà un sito web sicuro. Qualora il Consumatore pagasse elettronicamente, l'Imprenditore osserverà appropriate misure di sicurezza.
  4. L'Imprenditore potrà, entro i limiti di legge, raccogliere informazioni sulla capacità del Consumatore di rispettare gli obblighi di pagamento, così come tutte le circostanze e i fattori rilevanti per la conclusione responsabile del contratto a distanza. Qualora, agendo in base ai risultati di questo accertamento, l'Imprenditore avesse valide ragioni per non concludere il contratto, avrà legittimamente il diritto di rifiutare un ordine o una richiesta, spiegandone le motivazioni, o di inserire termini speciali per l'attuazione.
  5. L'Imprenditore invierà le seguenti informazioni insieme al prodotto o servizio, per iscritto o in modo tale che il Consumatore possa archiviarle in maniera accessibile o in un supporto dati a lungo termine:
    1. l'indirizzo della sede dell'azienda dell'Imprenditore a cui il Consumatore potrà rivolgersi per qualsiasi reclamo;
    2. le condizioni e le modalità secondo cui il Consumatore potrà esercitare il diritto di recesso o, in tal caso, chiarire le informazioni sulla sua esclusione da tale diritto;
    3. le informazioni corrispondenti ai servizi post vendita e alla garanzia esistenti;
    4. le informazioni, come illustrate nell'articolo 4 paragrafo 3 dei presenti Termini e Condizioni, fatto salvo che l'Imprenditore abbia già fornito le suddette informazioni al Consumatore prima dell'adempimento del contratto;
    5. i requisiti di cancellazione del contratto qualora il contratto avesse una durata di più di un anno o una durata indefinita;
    6. il modulo di recesso standard, qualora il Consumatore abbia il diritto di recesso.
  6. qualora l'imprenditore si impegnasse a consegnare una serie di prodotti o servizi, la condizione del paragrafo precedente si applica soltanto alla prima consegna.

Articolo 6 - Diritto di recesso

Per la consegna di prodotti:

  1. Nell'acquisto di prodotti, il Consumatore ha la possibilità di considerare nullo il contratto senza specificarne le ragioni per un periodo di almeno 14 giorni. Questo periodo inizia il giorno in cui il Consumatore o chi per lui riceve il prodotto.
  2. Il periodo nominato in 1 inizia il giorno in cui il Consumatore o chi per lui riceve il prodotto, o:
    1. se il Consumatore ha ordinato più di un prodotto nello stesso ordine: il giorno in cui il Consumatore o chi per lui riceve l'ultimo prodotto. L'Imprenditore può rifiutare un ordine di più di un prodotto con diverse date di consegna a condizione che abbia informato il Consumatore previo il processo dell'ordine.
    2. se la consegna di un prodotto consiste di diverse spedizioni o parti: il giorno in cui il Consumatore o chi per lui riceve l'ultima spedizione o l'ultima parte.
    3. per contratti a esecuzione continuata: il giorno in cui il Consumatore o chi per lui riceve il primo prodotto

Per la fornitura di servizi e contenuto digitale non consegnati in:

  1. Nella fornitura di servizi, il Consumatore ha la possibilità di considerare nullo il contratto senza specificarne le ragioni per un periodo di almeno 14 giorni, a cominciare dal giorno della conclusione del contratto.
  2. Per esercitare il diritto di recesso, il Consumatore seguirà le chiare istruzioni fornite dall'Imprenditore in questo contesto durante l'offerta e/o prima della consegna.

Periodo di ripensamento prolungato per prodotti, servizi e contenuto digitale che non sia consegnato tramite vettore fisico nel caso in cui non sia stata data informazione in merito al diritto di recesso:

  1. Se l'Imprenditore non ha procurato al Consumatore l'informazione obbligatoria per legge sul diritto di recesso o non ha procurato il modulo per il recesso, allora il periodo di ripensamento termina dodici mesi dopo la fine del periodo di ripensamento originario, stabilito in conformità ai precedenti paragrafi di questo Articolo.
  2. Se l'Imprenditore ha procurato l'informazione a cui fa riferimento il precedente paragrafo al Consumatore entro dodici mesi dalla data di inizio del periodo di ripensamento originario, allora il periodo di ripensamento scade 14 giorni dopo il giorno in cui il Consumatore ha ricevuto detta informazione.

Articolo 7 - Obblighi del Consumatore durante il periodo di ripensamento

  1. . Durante il periodo di ripensamento il Consumatore avrà cura e attenzione nel maneggiare il prodotto e la confezione. Sballerà o userà il prodotto solamente nella misura richiesta per stabilire la natura, le caratteristiche e la funzionalità del prodotto. Ciò significa che il Consumatore può maneggiare ed esaminare il prodotto solamente come gli sarebbe permesso fare in un negozio.
  2. Il Consumatore è solamente responsabile della riduzione di valore del prodotto che è la conseguenza della modalità della sua manipolazione che va al di là di quanto è ammesso nel paragrafo 1.
  3. Il Consumatore non è responsabile della riduzione di valore del prodotto se l'Imprenditore non gli ha procurato prima o a conclusione del contratto tutte le informazioni obbligatorie per legge sul diritto di recesso.

Articolo 8 - Esercitazione del diritto di recesso da parte del Consumatore e i relativi costi

  1. Se il Consumatore si avvale del diritto di recesso, dovrà comunicarlo entro il periodo di ripensamento per mezzo del modulo per il recesso o in altra modalità chiara all'Imprenditore. 
  2. Il più presto possibile, ma entro 14 giorni dal giorno seguente alla comunicazione di cui al paragrafo 1, il Consumatore deve rispedire il prodotto, o lo consegna a (una persona autorizzata dell'azienda del) Imprenditore. Ciò non è necessario se l'Imprenditore si è offerto di ritirare il prodotto direttamente. Il Consumatore in ogni caso ha rispettato il termine necessario ai fini della restituzione se rispedisce il prodotto prima della scadenza del periodo di ripensamento.
  3. Il Consumatore deve rispedire il prodotto con tutti gli accessori ricevuti alla consegna, se possibile nella condizione e confezione originari, e secondo le istruzioni ragionevoli e chiare procurate dall'Imprenditore.
  4. Il rischio e l'onere della prova per il corretto e puntuale esercizio del diritto di recesso ricade sul Consumatore.
  5. Sono a carico del Consumatore i costi diretti di restituzione del prodotto. Se l'Imprenditore non ha dichiarato che il Consumatore deve farsi carico di detti costi o se l'Imprenditore dichiara di farsi carico dei costi, allora il Consumatore non deve farsi carico dei costi di restituzione.
  6. Se il Consumatore recede dal contratto dopo aver prima richiesto esplicitamente che l'esecuzione del servizio o l'erogazione di gas, acqua o elettricità che non è stato predisposto per la vendita in quantità limitata o certe quantità inizi durante il periodo di ripensamento, allora il Consumatore è tenuto a pagare all'Imprenditore un importo equivalente a quella parte degli obblighi legali che sono stati rispettati dall'Imprenditore al momento del recesso, rispetto all'osservanza totale dell'obbligo legale. 
  7. Non sono a carico del Consumatore i costi per l'esecuzione di servizi o l'erogazione di acqua, gas o elettricità, che non siano stati predisposti per la vendita in volume o quantità limitate, o per l'erogazione del riscaldamento cittadino, se:
    1. l'Imprenditore non ha procurato al Consumatore l'informazione obbligatoria per legge sul diritto di recesso, il risarcimento delle spese in caso di recesso o il modulo per il recesso, o;
    2. il Consumatore non ha richiesto esplicitamente all'inizio dell'esecuzione del servizio o erogazione di gas, acqua, elettricità o riscaldamento cittadino durante il periodo di ripensamento.
  8. Non sono a carico del Consumatore i costi per la consegna completa o parziale del contenuto digitale non consegnato tramite vettore fisico, se:
    1. Egli, precedentemente a detta consegna, non ha esplicitamente accettato l'inizio dell'osservanza del contratto prima della fine del periodo di ripensamento;
    2. non ha riconosciuto di perdere il diritto di recesso quando è stato concesso il permesso; o
    3. l'Imprenditore ha dimenticato di confermare questa dichiarazione del Consumatore.
  9. Se il Consumatore si avvale del diritto di recesso, tutti gli ulteriori accordi saranno sciolti per legge.

Articolo 9 - Obblighi dell'Imprenditore in caso di recesso

  1. Se l'Imprenditore permette al Consumatore di comunicare il recesso per via telematica, deve inviare, dopo aver ricevuto detta comunicazione senza ritardo, una conferma di ricevimento.
  2. L'Imprenditore rimborsa al Consumatore tutti i pagamenti, compresi eventuali costi di consegna presi in considerazione dall'Imprenditore per il prodotto restituito, senza ritardare ma entro 14 giorni successivi al giorno in cui il Consumatore gli ha comunicato il recesso. Salvo il caso in cui l'Imprenditore si offre di andare a ritirare il prodotto direttamente, potrebbe aspettare di procedere al rimborso fin quando non ha riavuto indietro il prodotto o fin quando il Consumatore non ha dimostrato che ha rispedito il prodotto, a seconda di quale momento avverrà prima. 
  3. L'Imprenditore deve usare per il rimborso lo stesso metodo di pagamento utilizzato dal Consumatore, a meno che questi non accetti un altro metodo. Il rimborso è senza spese per il Consumatore.
  4. Se il Consumatore ha scelto un metodo di consegna più costoso di quello standard più economico, allora l'Imprenditore non deve rimborsare i costi aggiuntivi per il metodo più caro. 

Articolo 10 - Esclusione dal diritto di recesso

L'Imprenditore può escludere i prodotti e servizi che seguono dal diritto di recesso, ma soltanto se lo ha dichiarato chiaramente in sede di offerta, almeno tempestivamente prima della conclusione del contratto:

  1. Prodotti o servizi il cui prezzo è soggetto alle fluttuazioni dei mercati finanziari sui quali l'Imprenditore non ha alcuna influenza e che possono verificarsi durante il periodo di recesso;
  2. Contratti conclusi in sede di asta pubblica. Con “asta pubblica” si intende un metodo di vendita per mezzo del quale prodotti, contenuto digitale e/o servizi sono offerti dall'Imprenditore al Consumatore che è presente personalmente o ha la possibilità di essere presente all'asta, gestita da un banditore, e per mezzo della quale l'offerente vincente è obbligato a portarsi via i prodotti, contenuto digitale e/o servizi;
  3. Contratti sui servizi, dopo l'erogazione completa del servizio, ma soltanto se:
    1. l'erogazione è iniziata previo consenso esplicito del Consumatore; e
    2. il Consumatore ha dichiarato che perderà il diritto di recesso appena l'Imprenditore avrà applicato il contratto pienamente;
  4. Pacchetti viaggio come da Articolo 7:500 del Codice Civile olandese e contratti sul trasporto di persone; 
  5. Contratti su servizi di accoglienza, se nel contratto una certa data o periodo di applicazione è previsto e altro che per fini residenziali, di trasporto di beni, di noleggio auto e catering;
  6. Contratti riguardanti il tempo libero, se nel contratto è prevista una certa data o periodo di applicazione;
  7. Prodotti fabbricati secondo le specifiche del Consumatore, che non siano prefabbricati e che siano prodotti sulla base della scelta individuale o decisione del Consumatore, o che siano chiaramente destinati ad una persona specifica;
  8. Prodotti che deperiscono velocemente o hanno un periodo di conservazione limitato;
  9. Prodotti sigillati che per motivi di tutela della salute e di igiene non sono adatti alla restituzione e il cui sigillo sia stato lacerato dopo la consegna;
  10. Prodotti che dopo la consegna per loro natura risultano irrevocabilmente mischiati con altri prodotti; 
  11. Bevande alcooliche il cui prezzo è deciso in sede di conclusione del contratto, ma la cui consegna può aver luogo soltanto dopo 30 giorni, e il cui valore reale dipende dalle fluttuazioni del mercato, sulle quali l'Imprenditore non ha alcuna influenza;
  12. Registrazioni audio e video e programmi informatici sigillati, il cui sigillo è stato lacerato dopo la consegna; 
  13. Giornali, pubblicazioni periodiche o riviste, eccezion fatta per i relativi abbonamenti; 
  14. La consegna del contenuto digitale che non sia tramite vettore fisico, ma soltanto se
    1. l'applicazione è iniziata previo esplicito consenso del Consumatore; e
    2. il Consumatore ha dichiarato che in questo modo perde il diritto di recesso.

Articolo 11 - Il prezzo

  1. Nel periodo di validità dichiarato nell'offerta i prezzi dei prodotti in offerta e/o servizi non subiranno aumenti, salvo modifiche di prezzo come conseguenza dei cambiamenti nelle aliquote dell'IVA.
  2. In deroga al precedente paragrafo l'Imprenditore può offrire prodotti o servizi i cui prezzi sono soggetti alle fluttuazioni del mercato finanziario e sui quali l'Imprenditore non ha alcuna influenza, con prezzi variabili. Tale dipendenza dalle fluttuazioni e il fatto che i prezzi eventualmente indicati sono prezzi indicativi, sarà dichiarato nell'offerta. 
  3. Gli aumenti di prezzo entro 3 mesi dalla conclusione del contratto sono permessi solamente se derivanti da leggi e regolamenti.
  4. Gli aumenti di prezzo a partire da 3 mesi dopo la conclusione del contratto sono permessi soltanto se l'Imprenditore lo ha stipulato e:
    1. sono la conseguenza di leggi e regolamenti; o
    2. il Consumatore ha l'autorizzazione a cancellare il contratto dal giorno in cui l'aumento di prezzo inizia.
  5. I prezzi citati nell'offerta di prodotti o servizi sono IVA inclusa.

Articolo 12 - Conformità e Garanzia

  1. L'Imprenditore garantisce che i prodotti e/o servizi sono conformi al contratto, le specifiche dichiarate nell'offerta, i ragionevoli requisiti di appropriatezza e/o fruibilità e le disposizioni legali esistenti alla data di conclusione del contratto e/o prescrizioni del governo. Se concordato, l'Imprenditore garantisce altresì che il prodotto è adatto per un uso che non sia quello normale.
  2. Una garanzia extra procurata dall'Imprenditore, il suo fornitore, fabbricatore o importatore non limita mai i diritti e le rivendicazioni legali che il Consumatore può richiedere sulla base del contratto nei confronti dell'Imprenditore se da parte dell'Imprenditore è venuto a mancare il rispetto della sua parte di contratto.
  3. Con 'garanzia extra' si intende qualsiasi obbligo legale dell'Imprenditore, del suo fornitore, importatore o produttore nel quale si concede al Consumatore certi diritti o rivendicazioni che vanno al di là di quanto è obbligatorio per legge nel caso in cui da parte sua sia venuto a mancare il rispetto della sua parte di contratto. 

Articolo 13 - Consegna ed esecuzione

  1. L'Imprenditore adotterà la massima cura possibile nel prendere in carico e preparare gli ordini dei prodotti e nel valutare le proposte di fornitura di servizi.
  2. Come luogo di consegna si considera l'indirizzo che il Consumatore ha comunicato all'Imprenditore.
  3. In conformità a quanto è stato dichiarato a riguardo nell'Articolo 4 di questi Termini e Condizioni Generali, l'Imprenditore allestirà gli ordini accettati con tempestività utile ma non più tardi di 30 giorni, a meno che un altro termine di consegna sia concordato. Se la consegna subisce un ritardo, o se un ordine non può essere preparato o soltanto in parte, allora il Consumatore riceverà il relativo avviso non più tardi di 30 giorni dopo aver passato l'ordine. Il Consumatore in quel caso ha diritto a sciogliere il contratto senza costi e diritto ad un eventuale risarcimento dei danni.
  4. Dopo lo scioglimento secondo il precedente paragrafo l'Imprenditore rimborserà l'importo che il Consumatore ha pagato senza indugio.
  5. Il rischio di danneggiamento e/o perdita di prodotti ricade sull'Imprenditore fino al momento della consegna al Consumatore o un rappresentante designato e presentato in anticipo all'Imprenditore, a meno che non si sia convenuto esplicitamente in modo diverso.

Articolo 14 - Rapporti contrattuali continuativi: durata, cancellazione, proroga

Cancellazione:

  1. Il Consumatore può in qualsiasi momento cancellare un contratto che è stato concluso per un tempo indeterminato e che comporta la consegna frequente di prodotti (elettricità inclusa) o servizi, in conformità alle relative regole di cancellazione e un periodo di avviso di non più di un mese.
  2. Il Consumatore può cancellare un contratto che è stato concluso per un certo tempo e che comporta la consegna frequente di prodotti (elettricità inclusa) o servizi, in qualsiasi momento rispetto alla fine della durata certa in conformità alle relative regole di cancellazione concordate e un periodo di avviso di non più di un mese.
  3. Il Consumatore può cancellare i contratti citati nei precedenti paragrafi:
    1. in qualsiasi momento e non limitatamente alla cancellazione in un certo momento o in un certo periodo;
    2. almeno nello stesso modo in cui questi contratti sono stati da lui conclusi;
    3. sempre con lo stesso periodo di avviso in cui l'Imprenditore ha stipulato per se stesso.

Proroga:

  1. Un contratto che è stato concluso per un periodo definito e che comporta la consegna frequente di prodotti (elettricità inclusa) o servizi, potrebbe non essere prorogato o rinnovato tacitamente per una certa durata.
  2. In deroga al precedente paragrafo un contratto che è stato concluso per un periodo definito e che comporta la consegna frequente di giornali e riviste settimanali potrebbe essere prorogato tacitamente per una certa durata di un massimo di tre mesi, se il Consumatore può cancellare questo contratto prorogato rispetto la fine della proroga con un periodo di avviso di non più di un mese.
  3. Un contratto che è stato concluso per un periodo definito e che comporta la consegna frequente di prodotti o servizi, potrebbe soltanto essere prorogato tacitamente per una durata indeterminata se il Consumatore può cancellare in qualsiasi momento con un periodo di avviso di non più di un mese. Il periodo di avviso non supera i tre mesi nel caso in cui il contratto comporti la consegna periodica, ma meno di una volta al mese, di giornali, riviste settimanali e altre riviste.
  4. Un contratto con durata limitata relativo alla consegna frequente per la presentazione di giornali e riviste (abbonamento di prova o abbonamento per farsi conoscere) non sarà prorogato tacitamente e finirà automaticamente dopo la scadenza del periodo di prova o presentazione.

Durata:

  1. Se un contratto ha una durata di più di un anno, il Consumatore può cancellare dopo un anno il contratto in qualsiasi momento con un periodo di avviso di non più di un mese, a meno che la ragionevolezza e correttezza costituiscano una eccezione alla cancellazione prima della fine della durata concordata.

Articolo 15 - Termini di pagamento

  1. Limitatamente a quanto non è stato definito altrimenti nel contratto o termini e condizioni integrativi, gli importi dovuti dal Consumatore devono essere pagati entro 14 giorni dall'inizio del periodo di ripensamento, o in caso di assenza del periodo di ripensamento entro 14 giorni dalla conclusione del contratto. In caso di contratto per la concessione di un servizio, questo periodo inizia il giorno dopo che il Consumatore ha ricevuto la conferma del contratto.
  2. In caso di vendita di prodotti ai consumatori il Consumatore potrebbe non essere mai obbligato, secondo i Termini e Condizioni Generali, a pagare anticipatamente più del 50%. Quando si è concordato un pagamento anticipato, allora il Consumatore non può rivendicare assolutamente nulla relativamente all'applicazione del contratto in questione o servizio(i), prima che il pagamento anticipato concordato abbia avuto luogo.
  3. Il Consumatore ha il dovere di informare l'Imprenditore di scorrettezze nei dati di pagamento procurati o dichiarati senza indugio.
  4. Se il Consumatore non adempie tempestivamente al(i) suo(i) obbligo(i) di pagamento, allora è, dopo che l'Imprenditore ha protestato per il pagamento ormai scaduto e ha concesso al Consumatore un periodo di 14 giorni per adempiere finalmente ai suoi obblighi di pagamento, in assenza di pagamento entro questo periodo di 14 giorni, tenuto a pagare sull'importo ancora dovuto gli interessi legali e l'Imprenditore è autorizzato ad addebitare i costi di incasso senza ricorrere al tribunale. Detti costi di incasso ammontano ad un massimo di: 15% su importi arretrati fino a € 2.500; 10% sui successivi € 2.500 e 5% sui successivi € 5.000 con un minimo di € 40. L'Imprenditore può scostarsi dagli importi e percentuali indicate, a vantaggio del Consumatore.

Articolo 16 - Procedura di reclamo

  1. L'Imprenditore ha una procedura di reclamo sufficientemente conosciuta e tratta il reclamo secondo detta procedura.
  2. I reclami relativi all'applicazione del contratto devono essere presentati entro tempo utile dopo che il Consumatore ha stabilito i difetti e li ha descritti in modo completo e chiaro all'Imprenditore.
  3. I reclami presentati all'Imprenditore troveranno risposta entro un periodo di 14 giorni a partire dalla data di ricevimento. Se un reclamo richiede un prevedibile periodo di disbrigo più lungo, allora l'Imprenditore replicherà entro il periodo di 14 giorni con una conferma di ricevimento e l'indicazione di quando il Consumatore può aspettarsi una risposta più esauriente.
  4. Reclami circa un prodotto, servizio o il servizio dell'Imprenditore possono anche essere presentati tramite un modulo di reclamo sulla pagina del Consumatore del sito di Stichting Webshop Keurmerk. A quel punto il reclamo sarà recapitato sia all'Imprenditore interessato sia a Stichting Webshop Keurmerk.
  5. Se un reclamo non può essere risolto entro un periodo ragionevole o entro 3 mesi dalla presentazione del reclamo in consultazione reciproca, insorgerà un contenzioso che ha i requisiti per essere disciplinato dalle norme sulle liti legali.

Articolo 17 - Contenziosi

  1. Unicamente la normativa dei Paesi Bassi è valida per i contratti tra Imprenditore e Consumatore a cui questi Termini e Condizioni Generali si riferiscono.
  2. I contenziosi tra il Consumatore e l'Imprenditore circa la conclusione o applicazione dei contratti rispetto a prodotti e servizi consegnati o da consegnare da detto Imprenditore, possono, ai sensi delle clausole che seguono, essere sottoposti da entrambi il Consumatore e l'Imprenditore al Geschillencommissie Webshop, Post box 90600, 2509 LP in Den Haag.
  3. La Geschillencommissie accetterà di occuparsi di un contenzioso soltanto se il Consumatore ha innanzitutto sottoposto il reclamo all'Imprenditore entro un tempo utile.
  4. Il contenzioso deve essere sottoposto per iscritto alla Geschillencommissie non più tardi di tre mesi da quando è insorto.
  5. Se il Consumatore desidera sottoporre un contenzioso alla Geschillencommissie, allora l'Imprenditore è vincolato da detta scelta. Se l'Imprenditore desidera esserlo, allora il Consumatore dovrà, entro cinque settimane dalla relativa richiesta scritta da parte dell'Imprenditore, dichiarare egli stesso per iscritto se desidera la stessa cosa o vuole che sia il tribunale competente ad occuparsi del contenzioso. Se l'Imprenditore non viene a conoscenza della scelta del Consumatore entro il periodo di cinque settimane, allora è autorizzato a sottoporre il contenzioso al tribunale competente.
  6. La Geschillencommissie rende la propria sentenza secondo i termini e le condizioni che sono stati stabiliti nei regolamenti della Geschillencommissie. Le sentenze della Geschillencommissie hanno luogo tramite parere vincolante.
  7. La Geschillencommissie non si prenderà carico del contenzioso o cesserà di occuparsene se una sospensione di pagamento è stata concessa all'Imprenditore o se è in bancarotta o ha di fatto terminato le sue attività imprenditoriali, prima che un contenzioso sia stato trattato dalla commissione in udienza e sia stata emessa sentenza finale.
  8. Se oltre alla Geschillencommissie Webshop ha giurisdizione un'altra commissione per i contenziosi riconosciuta o commissione affiliata a Stichting Geschillencommissies for Consumentenzaken (SGC) o il Klachteninstituut Financiële Dienstverlening (Kifid), allora la Geschillencommissie Webshop avrà giurisdizione preferenziale per i contenziosi riguardanti principalmente il metodo di vendita o fornitura di servizi a distanza. Per tutti gli altri contenziosi l'altra commissione per i contenziosi affiliati a SGC or Kifid.

Articolo 18 - Garanzia commerciale

  1. Stichting Webshop Keurmerk.org garantisce l'osservanza dei pareri vincolanti della Geschillencommissie Stichting Webshop Keurmerk da parte dei suoi membri, salvo che il membro decida di sottoporre il parere vincolante entro due mesi dal relativo invio al tribunale civile per la verifica. Questa tutela è ripristinata se il parere vincolante dopo la verifica da parte del tribunale rimane intatto e il verdetto del tribunale che lo dimostra è diventato irrevocabile. Fino a un importo massimo di € 10.000 per parere vincolante questo importo sarà corrisposto da Stichting Webshop Keurmerk.org al Consumatore. In caso di importi superiori a € 10.000 per parere vincolante, saranno corrisposti € 10.000. Per il suddetto importo Stichting Webshop Keurmerk.org ha l'obbligo di fare uno sforzo per assicurare che il membro rispetti il parere vincolante.
  2. Al fine dell'applicazione di questa garanzia è necessario che il Consumatore presenti in merito un reclamo per iscritto a Stichting Webshop Keurmerk.org e che affidi il suo diritto sull'Imprenditore a Stichting Webshop Keurmerk.org. Se il diritto sull'Imprenditore ammonta a più di € 10.000, si propone al Consumatore di affidare il suo reclamo per l'importo superiore a € 10.000 a Stichting Webshop Keurmerk.org, dopodiché questa organizzazione a suo proprio nome e a proprie spese richiederà il pagamento in tribunale quale ricompensa per il Consumatore.

Articolo 19 - Clausole aggiuntive o divergenti

Clausole aggiuntive o divergenti da questi Termini e Condizioni Generali potrebbero non essere a scapito del Consumatore e devono essere registrate per iscritto o in modo tale da essere memorizzate dal Consumatore in modo accessibile su supporto informatico sostenibile. 

Articolo 20 - Modifiche ai Termini e Condizioni Generali della Webshop Keurmerk

Stichting Webshop Keurmerk non cambierà questi Termini e Condizioni Generali se non in consultazione con il Consumentenbond. 

Le modifiche a questi Termini e Condizioni Generali entrano in vigore soltanto dopo la relativa pubblicazione in modo appropriato, restando intesi che in caso di modifiche valide durante il periodo dell'offerta si imporrà la clausola più favorevole per il Consumatore.

Indirizzo della Stichting Webshop Keurmerk:

Willemsparkweg 193, 1071 HA, Amsterdam, the Netherlands



Ultima modifica 12-11-2014